Sacchi: Juventus, Napoli, Higuain e non solo.

0
252

Sacchi ha smesso di allenare ma  le sue parole riscuotono sempre una grande eco. Chiedono e lui risponde, su tutto e su tutti, sempre contento e divertito: dalle sue risposte è scomparsa la cattiveria e la feroce determinazione che caratterizzava i suoi schemi di gioco.
In occasione del Festival Sport Movies & Tv ha spaziato su tanti temi dalla Juventus agli ultimi episodi inerenti le vicende non proprio ortodosse del tifo negli stadi:

JUVENTUS: La Juventus non ha antagoniste. E’ grande club, ha grandi giocatori e un allenatore di valore.

NAPOLI: Anti Juve? Il Napoli gioca bene, s’impossessa del campo e rischia. Ma la storia conta molto: il Napoli ha vinto appena due scudetti nella propria storia, la Juventus non si sa mai quanti ne ha vinti.

HIGUAIN: Errare humanum est, e non bisogna condannarlo. I giocatori sono uomini e hanno emozioni e reazioni come tutti.

ITALIA: L’Italia ha illuminato il mondo fino al Rinascimento, ma adesso siamo al penultimo posto come numero di iscritti all’università. La smania di vincere ci ha tolto tutti i valori, spingendoci ad avvicinare le frange più discutibili delle città.

MANCINI: Merita fiducia: il pessimismo non porta a niente, se non alla disgregazione. Dobbiamo essere ottimisti, investendo sui tanti giovani che abbiamo.

MOURIGNO: Sono d’accordo con Ancelotti, quando dice che in caso di insulti andrebbero sospese le partite.