Arbitro contro giocatore senegalese, la squadra lascia il campo per protesta

0
148

La notizia ha del clamoroso. Secondo quanto riporta il quotidiano on line locale Ciociara Oggi, nel Lazio, durante la partita di terza categoria tra il Kosmos Strangolagalli ed il del Real Vico, quando ancora il risultato era in bilico tra le due squadre (2 reti a 1 per i padroni di casa), all’ottantesimo minuto di gioco, per protesta i calciatori della squadra avversaria avrebbero lasciato il campo e sarebbero rientrati negli spogliatoi.

Il Real Vico spiega le motivazioni sulla pagina facebook: “Partita sospesa per abbandono di campo della nostra squadra, poiché noi riteniamo che il direttore di gara abbia offeso in mondo non convenzionale un nostro giocatore senegalese. I giocatori e la dirigenza tutta hanno ritenuto opportuno abbandonare il terreno di gioco”. Gli ospiti si sono tolti la maglietta, in segno di protesta contro l’arbitro che appunto nei minuti finali, dopo aver estratto il cartellino giallo nei confronti del calciatore senegalese avrebbe detto: “Questi devono imparare a comportarsi. Qui in Italia comando io!”.

Questa volta i fatti, contrariamente a quanto avviene solitamente negli stadi, si sono consumati direttamente sul campo da gioco con un insolito protagonista: l’arbitro.