Milan, che caos. Rischio confisca beni e brutto ko con il Betis

0
118

Il doppio ko incassato dai rossoneri in campionato contro l’Inter e poche ore fa contro il Betis Siviglia in Europa League non è l’unica brutta notizia per i tifosi del Milan.

La società rischia seriamente di non poter usufruire dei già congelati premi e incassi derivanti proprio dalla partecipazione a questa edizione della Uefa Europa League.
La Uefa, secondo quanto riporta Calciomercato.com, intende procedere al sequestro dei premi relativi alla partecipazione alla coppa continentale.
Il neo presidente dei rossoneri Scaroni non pensa infatti che il Milan possa essere assolto dalla commissione Uefa, la quale già quattro mesi fa aveva emanato le sanzioni, poi congelate, ma ora in virtù della mancata probabile assoluzione si appresta a confiscare i premi attualmente congelati sottraendoli sotto forma di multa alla società rossonera.
Ricordiamo che il Milan poche settimane fa ha approvato il bilancio 2017-2018 con un passivo monster, di 126 milioni di euro.

Intanto a seguito della brutta sconfitta subita dal Milan in casa contro il Betis Siviglia, traballa sempre di più la panchina di Gattuso, che potrebbe non arrivare a presiedere la prossima partita dei Rossoneri. In pole ci sono Conte e Donadoni.
Il primo deve risolvere le questioni economiche relative alla buonuscita con il Chelsea. Donadoni invece potrebbe essere la soluzione pronta all’uso che conosce tra l’altro benissimo l’ambiente rossonero per aver militato per un’intera carriera al Milan.