Nuovi guai per Yonghong Li

0
72

Nuovi guai in vista per l’ex presidente del Milan Yonghong Li.

Il presunto magnate cinese era già stato allontanato Elliot allorquando il fondo aveva deciso di rilevare il club rossonero del Milan a causa dell’incapacità di rimborsare il debito da parte dell’imprenditore.

Ora si apprende che all’uomo sarebbe stato impedito di lasciare la Cina da parte delle autorità mediante un’ordine restrittivo con cui è stato ritirato il passaporto a causa dei troppi debiti accumulati negli ultimi questi anni.

Come riporta il Fatto quotidiano che ha ripreso la notizia dai media cinesi, “lo scorso luglio le autorità cinesi avevano annunciato la registrazione di ulteriori 506 persone nella lista dei soggetti schedati per reati finanziari… “

Per il tribunale cinese infatti l’uomo d’affari residente a Hong Kong si sarebbe sottratto al pagamento di 60 milioni di yuan (8,7 milioni di dollari) nei confronti di una società di investimento della provincia dello Hubei, oltre ad aver eluso una sanzione di 12 milioni di yuan.