Berlusconi: il Monza per riprendere i suoi voti trasmigrati a Salvini

0
125

Berlusconi rivela al grande pubblico quello che vi avevamo anticipato qualche giorno fa.
I piani di Berlusconi e Galliani per il Monza ormai sono conosciuti da tutti.

A Monza e in tutta la Brianza sono tutti in forte fibrillazione, ma hanno capito l’antifona.
L’ex Cavaliere, fedele al suo archetipo, se non fa mancare sorprese, tuttavia non gli riesce di nascondere cosa c’è dietro questa mossa apparentemente inspiegabile.

Sicuramente vuol fare bella figura nel mondo lombardo e nazionale del calcio, puntando a trasformare una squadretta locale in una forte nei campionati importanti , ma il vero obiettivo è riconquistare l’elettorato italiano.
Tutto è in funzione della sua candidatura alle europee, con l’obiettivo di riportare a se gli elettori che sono trasmigrati da Salvini.

Tuttavia i temi della politica e gli italiani non sono più quelli di un tempo e tutti sono attenti a fare di tutto per tutelare i propri interessi personali, quelli della propria famiglia.
Quindi l’aspettativa di Berlusconi di riuscire ancora un’altra volta a intortare gli italiani con iniziative calcistiche ci sembra francamente avventata ed eccessiva.
Comunque il rischio per Berlusconi al momento si quantifica in tre milioni di euro, quanto il costo di un caffè per i comuni mortali come noi.

Probabilmente gli investimenti proseguiranno anche con altre cifre importanti per noi ma non per lui.
Il nuovo proprietario del Monza punta ad ottenere già da subito risultati eclatanti che facciano parlare della squadra non solo in Brianza, in Lombardia ma anche e soprattutto nel resto del Bel Paese.
Se si parla con meraviglia e spesso del Monza, i risultati positivi per il brianzolo con castello ad Arcore sono sicuri.

Quindi i monzesi che puntano sul Monza non sbagliano a farlo, perché gli interessi e la voglia irrefrenabile di rivincita, del sempre dato per morto ma tuttavia ancora vivo e vegeto fondatore di Mediaset e del grande Milan, lo spingono a fare investimenti adeguati per fare in modo che i fari sul Monza Calcio siano sempre accesi da tutti i media.
E quindi anche sul cittadino (meneghino) di Arcore.
Certo è difficile anche per chi ha in forte antipatia Berlusconi da ora in poi non andare a vedere cosa ha fatto il Monza.

Ma che questa attenzione e curiosità si trasformino in voti alle europee è tutto da vedere, anzi appare altamente improbabile .
In ogni caso noi seguiremo il nuovo Monza con particolare attenzione e vi terremo aggiornati in tempo reale.