Marotta a sorpresa lascia la Juve

0
53

“Il mio incarico di amministratore delegato scadrà il 25 ottobre, la società e gli azionisti stanno attuando una politica di rinnovamento. Nella lista dei nuovi candidati non ci sarà più il mio nome. Rimarrò nella Juve come direttore generale dell’area sport”
Beppe Marotta quindi non sarà più l’amministratore delegato della Juventus ma resterà solo come direttore generale. Lo ha annunciato lo stesso dirigente bianconero ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria sul Napoli:
“Rimarrò comunque direttore generale dell’area sport. Per quanto? Decideremo con il presidente”

Giuseppe Marotta è arrivato alla Juventus nel 2010 dopo otto anni passati alla Sampdoria. Nello stesso anno è entrato nel consiglio di amministrazione del club bianconero ricoprendo la carica di amministratore delegato. Per i successivi sette anni ha mantenuto le due cariche di ad e dg della Juve. Proprio il prossimo 25 ottobre scadrà il suo mandato. Motivo della scelta dettato dalla possibile candidatura alla guida della Figc? Lo stesso Marotta lo nega: «Smentisco categoricamente che io possa essere tra i candidati. Per ora resterò come direttore generale dell’area tecnica della Juve, poi si vedrà».

Tra le sue prime operazioni in bianconero di Marotta c’è l’acquisto di Andrea Barzagli. Nella stagione 2011-2012 porta a Torino Andrea Pirlo e Arturo Vidal;l’anno successivo è il turno di Pogba; poi arriva l’ingaggio di Tevez. Dopo la cessione di Pogba al Manchester United per 105 milioni di euro e l’acquisizione di Gonzalo Higuain dal Napoli, arriva l’acquisto del secolo di Cristiano Ronaldo.