Fondi Lega Nord, Lotito: “C’è una bella differenza con la Lazio…”

0
81

Fa molto discutere in tutto l’ambiente Lazio la questione della rateizzazione del debito della Lega dopo la sentenza sulla truffa dei rimborsi elettorali 2008-2010: 49 milioni di euro da pagare in quasi 80 anni. Il partito che ne usufruisce è quello del Ministro dell’Interno Matteo Salvini, che, all’epoca dell’accordo per il dilazionamento dei debiti della Lazio scese in piazza per manifestare tutto il suo dissenso.  A quei tempi quindi Matteo Salvini, allora europarlamentare della Lega Nord, era dall’altra parte della barricata e guidava la protesta davanti alla sede della Lega calcio.

Ai microfoni di repubblica.it il presidente biancoceleste Claudio Lotito fa chiarezza: “C’è una bella differenza tra me e la Lega di Salvini. Io pago il debito fatto da altri e verso ogni anno 6 milioni di euro. Sempre in anticipo. Salvini protestava? Questo è un problema di coerenza suo, io il favore lo feci alla collettività. Potevo aspettare il fallimento della Lazio, prenderla per due lire e lasciare i creditori a secco, Stato compreso. Lo feci per salvare la storia della Lazio e per dare un segnale alla collettività. Ripeto: c’è una differenza con il Carroccio. Io pago un rimborso che non dipendeva da me, loro non so. Ma non voglio esprimere giudizi, davvero”.

Fonte: Askanews