Napoli, parte assalto a F. Chiesa

0
98

Napoli: dopo il riavvicinamento con Simone Verdi, il Napoli torna su un’altra pista tormentone delle ultime sessione di mercato: De Laurentiis è pronto a un nuovo affondo per Federico Chiesa.

Anzi, a dirla tutta il tentativo per l’esterno della Fiorentina c’è già stato, con tanto di no del club viola. Il patron azzurro si è visto rispedire al mittente 50 milioni più due contropartite tecniche (di cui una Marko Rog) ma c’è da giurare che l’asta per il figlio d’arte non finisce qui. L’asso nella manica, ancora una volta, si chiama Carlo Ancelotti, vero e proprio mentore di Enrico Chiesa ai tempi di Parma: i due si sono sentiti telefonicamente e stavolta neanche il neo allenatore del Napoli è riuscito a sovvertire le cose e a strappare il tanto atteso sì. Troppo forte il rapporto tra la Fiorentina e il clan Chiesa, con tanto di un patto di ferro stretto che è poi alla base del rifiuto di un’offerta così clamorosa e forse irripetibile. O magari no, perché è difficile che De Laurentiis molli presto la presa su uno dei suoi pupilli, nonostante questo sembri davvero un caso a parte. Chiesa è legato al club viola a doppia mandata: parla il contratto fino al 2022 ma soprattutto parla un affetto reciproco che, per una volta nel mondo del calcio, sta avendo la meglio sul denaro.

A proposito di denaro: la liquidità in casa Napoli non manca e, anzi, sta per essere rimpinguata dall’imminente cessione di Jorginho al Manchester City. L’intesa tra le parti è totale e la somma che la franchigia inglese verserà nelle casse azzurre è vicina proprio ai 50 milioni pronti per tentare la Fiorentina. Decisiva la volontà di Pep Guardiola, stregato dal regista italo-brasiliano, che costò al Napoli appena 9 milioni: ennesima plusvalenza in vista quindi per De Laurentiis, che però mai come in questa sessione di mercato sarà chiamato a rischiare nel nome di Ancelotti. Se Chiesa non è più una scommessa, lo stesso non si può dire di Fabian Ruiz, 22enne mediano del Betis Siviglia, da cui può liberarsi dietro pagamento di una clausola da 30 milioni. La cifra non spaventa De Laurentiis, che dovrà però vedersela con la concorrenza di Real e Atletico Madrid e Barcellona. Dalla parte del Napoli rema la voglia di Ruiz di cimentarsi con il calcio italiano, discorso che riguarda anche Leandro Paredes, voglioso di tornare in Serie A dopo l’esperienza allo Zenit San Pietroburgo, ma non in cima alle preferenze del quartier generale azzurro.