Juve, tra Morata e Cavani

0
71

Da una parte la  clamorosa notizia  di uno scambio con Icardi, dall’altra le parole di Nedved.

Il futuro di Higuain, oggi, sembra un po’ meno bianconero. Perché non c’è solo la possibilità di trasferirsi all’Inter, ma anche quella di raggiungere Sarri al Chelsea o ritrovare Buffon al Psg. Molto dipenderà dalla sua volontà. Se volesse davvero provare una nuova esperienza lontano da Torino, la Juve non dirà no, come è nella sua filosofia. A patto di incassare una cifra di non meno di 50 milioni di euro o trovare una contropartita tecnica di pari valore nella rosa del club acquirente.

La suggestione prende corpo poiché vi sono due scenari entrambi percorribili.  Il Pipita infatti potrebbe scambiarsi la maglietta con due vecchi pallini dei bianconeri. Uno, Alvaro Morata, a Torino c’è già stato e ha lasciato un buon ricordo. L’altro, Edinson Cavani, è stato inseguito invano dalla Signora per tante estati. Ma andiamo con ordine.

Premettendo che finora l’ipotesi di un addio di Higuain alla Juve è ancora lontana dal trasformarsi in realtà, le ipotesi più plausibili sono due. La prima riguarda il Chelsea, che, salvo sorprese, a breve dovrebbe annunciare l’ingaggio di Maurizio Sarri. Quel Sarri che è legatissimo all’argentino dai tempi del Napoli, tanto che entrambi non hanno mai nascosto di sognare un ricongiungimento in futuro. Oltretutto i Blues hanno la chiave per convincere anche la Juve. Non tanto i soldi, quanto Morata. Lo spagnolo sogna il ritorno in Italia, dove la Juve è l’unica e sola squadra in cui vorrebbe giocare. Lo ha sempre detto e ribadito, anche quando dopo la finae di Cardiff era stato accostato al Milan. “In Italia tornerei, ma solo per la Juve”, aveva detto subito dopo aver battuto i suoi ex comapgni e amici. E’ questa sarebbe l’occasione per rimettere tutte le carte a posto senza nemmeno troppa fatica.

Più complicata, ma ugualmente percorribile la strada che porta a Parigi. Il Psg non tanto tempo fa aveva fatto un sondaggio, rimasto a lungo segreto, proprio per Higuain. L’arrivo di Neymar aveva messo in dubbio la permanenza di Cavani e i rapporti tra i due non sono stati certo amichevoli la scorsa stagione. Per questo, l’uruguayano sta da tempo pensando a una via di uscita e la Juve rappresenterebbe una meta gradita. Anche perché dall’altra parte sognano il Matador fin da quando vestiva la maglia del Napoli. Sull’asse italofrancese ha viaggiato prima Matuidi e tra poco lo farà Buffon. Insomma, rapporti tra le due società sono buoni e potrebbe aprirsi lo spiraglio per una terza occasione.

Fuori da ogni ipotesi di scambio è invece Anthony Martial. In questo caso si tratterebbe di un investimento per il futuro visto che il francesino ha 22 anni. Oltretutto è fuori dai radar di Mourinho, che lo ha messo un po’ in disparte, e il Manchester United si potrebbe “accontentare” di una cifra inferiore ai 60 milioni versati al Monaco nell’estate del 2015. Soldi che, nel caso, entrerebbero dalla cessione di Higuain. Tale ultima ipotesi appare tuttavia non allettante anche alla luce delle dichiarazioni fatte qualche giorno fa dall’A.D. Marotta in merito ad un ritorno di Pjaca in bianconero, il che escluderebbe infatti un’investimento da parte della Juve per il talentuoso Martial.